Comunicati stampa

IL GOVERNO SI DIMENTICA DEI GENITORI. IL SIAMO ESERCITO CHIEDE LA REINTRODUZIONE DEGLI ISTITUTI A TUTELA.

8 Gennaio 2022

Roma, 08.01.2022 – Con l’introduzione del Decreto Legge del 17 marzo 2020, n. 18, venne introdotto per la prima volta il c.d. congedo parentale al 50% per i genitori di figli di età inferiore agli anni 14 per i quali fosse attivata la quarantena fiduciaria oppure in caso di avvio della c.d. DAD – Didattica A Distanza.

Questo Congedo venne quindi assorbito successivamente dalle circolari interne della Forza Armata pur dando ampio margine di discrezionalità ai Comandanti, che con attivazione della DAD o comunque in situazioni di compatibilità dell’esigenza, potevano attivare l’istituto del “Lavoro agile” o della “Temporanea Dispensa dal Servizio”.
Inoltre, il personale militare con nel proprio nucleo familiare un soggetto fragile o disabile, ebbe diritto, su richiesta, a svolgere il servizio in modalità agile per non esporli ad eventuali rischi.

I fruitori di questi istituti hanno più volte testimoniato quanto questi siano stati utili a gestire le ormai note e consuete situazioni di disagio che la pandemia in corso arreca, sia da un punto di vista gestionale che su quello relazionale, resta quindi inspiegabile agli occhi di questo Sindacato, come  nel Decreto emanato dal Governo – Decreto Legge 24 dicembre 2021, n. 221, in quanto non esplicitamente sancite, parrebbe che non possano essere fruite per l’esigenza in oggetto e pertanto  l’unico strumento in essere per i genitori di figli di età scolare inferiori agli anni 14 rimane quello del Congedo parentale al 50%.

Quanto appena descritto, trascura, di fatto, tutti quei nuclei familiari  che tra una manciata di ore dovranno far fronte alla Didattica a Distanza, e, quasi sicuramente uno dei coniugi, contro ogni buon senso sarà costretto a dimezzarsi lo stipendio con evidenti difficoltà sul piano economico e anche della dignità.

Questa O.S. ha quindi ritenuto necessario chiedere alle Autorità Militari e al vertice  Politico di far fronte alle eventuali chiusure delle scuole, concedendo la possibilità al personale con figli minori, in via straordinaria, di concedere il “Lavoro agile” o la “Temporanea Dispensa dal Servizio” al fine di non gravare sulle economie familiari e allo stesso tempo di farsi promotore per reintrodurre tali istituti e il “Bonus baby-sitter” a sostegno delle famiglie costrette in DAD o in quarantena.

SIAMO Esercito: la tua scelta, la nostra forza!

#SIAMOsemprealtuofianco!

IL Direttivo Nazionale
S.I.A.M.O. Esercito

Condividi

Riproduzione riservata

© S.I.A.M.O. Esercito | Sindacato Italiano Autonomo Militare Organizzato – Esercito
Privacy Policy - Cookie Policy
error: Il contenuto è protetto !!