SINDACATO ITALIANO AUTONOMO MILITARE ORGANIZZATO
TRATTENUTE SUGLI STIPENDI DEI MILITARI

TRATTENUTE SUGLI STIPENDI DEI MILITARI

“ERRORI, ERRORI E ANCORA ERRORI”

Roma, 29 novembre 2023 –  In queste ore molti iscritti hanno contattato la nostra segreteria lamentando, dopo aver visto la consultazione dei pagamenti sul portale NoiPa, da poco presente, un importo dello stipendio del mese di dicembre più basso di quanto si aspettavano.

Da un controllo a campione effettuato dai nostri esperti su alcuni importi segnalatici, messi a confronto con le buste paga dei mesi precedenti, appare verosimile che l’algoritmo di calcolo abbia assoggettato a trattenuta sindacale, oltre allo stipendio “ordinario” mensile, anche l’anticipo “una tantum” previsto sul rinnovo contrattuale 2022-2024 e la quota di 13^ relativa alle indennità operative.

Se fosse davvero così, il fatto sarebbe gravissimo tenuto conto che questa Associazione sindacale, come disposto dallo specifico Decreto Ministeriale del 26/07/2022, ha chiaramente indicato a tutti gli organi competenti, che la percentuale da applicare per il calcolo della trattenuta deve corrispondere al minimo stabilito dalla legge (pari allo 0,5%) delle sole competenze fisse e NON, dicasi NON, interessare la tredicesima mensilità.

Errori nelle trattenute sindacali sulla tredicesima mensilità

Già in più occasioni durante il corso del corrente anno sono state interessate le articolazioni preposte del ministero della Difesa e del M.E.F. per altri errori di calcolo, dovuti all’assoggettamento di competenze accessorie non rientranti in quello che è considerato lo stipendio “fisso” netto, errori per i quali, tra l’altro, ancora non si è avuto positivo riscontro ma se fosse acclarato quanto evidenziato, emergerebbe l’ennesima dimostrazione di scarsa attenzione e interesse delle istituzioni alla sfera sindacale e soprattutto di poco rispetto nei confronti degli iscritti. È inutile da un lato propagandare l’associazionismo sottolineandone l’importanza ed invitando il personale militare ad iscriversi, al fine di avere poi un interlocutore rappresentativo e credibile, se poi non gli vengono riconosciute le giuste attenzioni e promosso un sano e tempestivo confronto.

Per quanto sopra esposto, invitiamo le autorità competenti e nello specifico il C.U.S.I  ed il M.E.F. ad effettuare un immediato controllo e, se riscontrato quanto affermato da questa associazione, a promuovere tutti i correttivi del caso per una tempestiva risoluzione della problematica.

SIAMO Esercito: la tua scelta, la nostra forza!
SIAMO Sempre al tuo fianco!

IL DIRETTIVO NAZIONALE
S.I.A.M.O. Esercito

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

…..….. ….. …..